DISPOSIZIONI A FAVORE DELLE POPOLAZIONI COLPITE DAGLI EVENTI SISMICI DEL 24 AGOSTO 2016  - INFORMATIVA 

Sicme Energy e Gas ha recepito i provvedimenti dell’Autorità per l’energia elettrica, il gas e il sistema idrico (AEEGSI) a seguito degli eventi sismici verificatisi dal 24 agosto 2016, disponendo la sospensione dei termini di pagamento delle fatture per la fornitura di energia elettrica e gas emesse o da emettere per i Comuni colpiti dal sisma e l'adozione delle agevolazioni in favore delle forniture site nei Comuni terremotati, così come individuati nella Delibera 252-17 del 18/04/2017.

Come da delibera AEEGSI, saranno distinte due tipologie di beneficiari:

  • Clienti con benefici AUTOMATICI
  • Clienti con benefici NON AUTOMATICI

Clienti beneficiari in modo AUTOMATICO delle disposizioni

Rientrano in questa tipologia Tutti i clienti titolari di almeno un contratto di fornitura attiva alla data del sisma nei Comuni di cui agli Allegati 1 e 2 e 2-bis, ad eccezione delle forniture attive site nei comuni di Teramo, Rieti, Ascoli Piceno, Macerata, Fabriano e Spoleto. (Allegati 1 e 2 e 2-bis). Tutti i clienti alloggiati nelle strutture abitative di emergenza (SAE) adibite a civile abitazione e/o nei moduli abitativi provvisori rurali di emergenza (MAPRE) e/o alle utenze site nelle aree di accoglienza temporanea alle popolazioni colpite, allestite dai Comuni e a quelle site negli immobili ad uso abitativo per assistenza alla popolazione.

Anche per queste tipologie di clienti il termine di sospensione di 6 mesi dalla data del sisma è prorogato di ulteriori 6 mesi limitatamente ai clienti danneggiati che dichiarino l'inagibilità del fabbricato, casa di abitazione, studio professionale o azienda, ai sensi del testo unico di cui al DPR 445/2000, con trasmissione agli enti competenti. (Allegato3)

Beneficiari NON AUTOMATICI delle disposizioni (Le disposizioni si applicano previa richiesta degli interessati da presentare a Sicme Energy e Gas entro 36 mesi dalla data dell’evento sismico)

  • Nei Comuni di Teramo, Rieti, Ascoli Piceno, Macerata, Fabriano e Spoleto ai singoli clienti danneggiati che dichiarino l'inagibilità del fabbricato, casa di abitazione, studio professionale o azienda, ai sensi del testo unico di cui al DPR 445/2000, con trasmissione agli uffici dell'Agenzia delle Entrate e dell'Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale territorialmente competenti.  (Allegato4)
  • Ai clienti titolari di fornitura sita in altri Comuni delle Regioni interessate dagli eventi sismici (Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria), e attiva alla data di tali eventi, che dimostrino il nesso di causalità diretto tra l’inagibilità dell’immobile in cui è sita la fornitura e gli eventi sismici verificatisi, comprovato da apposita perizia asseverata. (Allegato5)
  • Altri clienti che hanno subito, a causa degli eventi sismici, gravi danni alla propria abitazione di residenza e siano in grado di dimostrare l'inagibilità parziale o totale della stessa e il nesso di causalità con i menzionati eventi, comprovato da apposita perizia asseverata. (Allegato6)
  • Ai clienti alloggiati nei moduli temporanei abitativi (MAP) realizzati per i sismi dell’Abruzzo (2009) e dell’Emilia-Romagna (2012) o titolari di forniture temporanee ad uso abitativo, quali ad esempio roulotte e camper, ad esclusione di quelle associate agli attrazionisti viaggianti, che abbiano subito, a causa degli eventi sismici, gravi danni alla propria abitazione e siano pertanto in grado di dimostrare l'inagibilità parziale o totale della stessa e il nesso di causalità con i menzionati eventi, comprovato da apposita perizia asseverata. (Allegato7)

Nota: Nel caso in cui l’agibilità dell’unità immobiliare sia ripristinata, tutti i clienti che staranno usufruendo di agevolazione non automatica ne dovranno dare comunicazione a Sicme Energy e Gas entro 30 giorni in quanto il diritto all’agevolazione decade.


PORTABILITA’ PER BENEFICIARI AUTOMATICI E NON AUTOMATICI

Il cliente avente diritto ad agevolazione – automatica e non – che alla data del sisma era residente nell’unità immobiliare divenuta inagibile, ha diritto ad usufruire dell’agevolazione anche relativamente all’unità immobiliare in cui ha stabilito la residenza/domicilio successivamente all’evento sismico, indipendentemente dalla Regione in cui quest’ultima sia ubicata. (Allegato8)

Le agevolazioni, nei limiti della potenza precedentemente impegnata sul punto originario di fornitura, si applicano ai clienti finali titolari di nuove forniture di energia elettrica e gas naturale che, a causa dell'inagibilità dei locali, trasferiranno o hanno già trasferito la propria attività presso le nuove aree commerciali delocalizzate o altra sede localizzata nei comuni del cratere (di cui agli Allegati 1, 2 e 2 bis del decreto legge 189/16) attivando una nuova utenza.

Ai fini del riconoscimento delle agevolazioni i soggetti titolari delle nuove utenze di cui al comma 2.1 lettere a), b) e c) della delibera 252/17:

• dichiarano all'esercente la vendita ai sensi del testo unico di cui al D.P.R. 445/00 il nesso di causalità tra il danno subito dall’immobile con conseguente inagibilità e l’evento sismico;
• presentano al medesimo esercente la vendita copia delle schede di inagibilità FAST o AEDES o idonea documentazione dell’amministrazione comunale dove risulti confermato e accertato il nesso causale tra il danno subito dall’immobile, conseguenza dell’inagibilità, e l’evento sismico. Tutta la documentazione richiesta (dichiarazioni, copia del documento di riconoscimento e, qualora sia necessaria, perizia asseverata) e/o eventuale diverso indirizzo ai fini del recapito delle eventuali fatture e comunicazioni relativamente al punto di fornitura originario, dovrà pervenire ad uno dei seguenti recapiti: e-mail: info@sicmeenergyegas.it I presso i Point di Sicme I Fax 081 5183754

Sicme Energy e Gas ha provveduto alla sospensione di eventuali azioni di recupero credito sulle fatture precedentemente emesse. Resta inteso che chi ha sottoscritto la domiciliazione bancaria per il pagamento, può chiedere al proprio istituto di credito il blocco dello stesso per le bollette emesse prima della sospensione della fatturazione.


TIPOLOGIA E DURATA DELLE AGEVOLAZIONI – RIPRESA FATTURAZIONE - RATEIZZAZIONE

  • Sicme Energy e Gas provvederà, come stabilito dalla Delibera 252/2017/R/com all’azzeramento dei corrispettivi per nuove connessioni/allacciamenti, disattivazioni, riattivazioni subentri e volture; Ridurrà le componenti di rete e gli oneri generali del 100%; Le stesse saranno riconosciute per un periodo di 36 mesi a partire dalla data del sisma che ha causato l’inagibilità dell’immobile (24 agosto, 26 ottobre, 18 gennaio).
  • Come stabilito dalla delibera Del. 252/2017, la fatturazione verrà ripresa non oltre il 31 dicembre 2017 (per i clienti finali colpiti dai sismi di agosto e ottobre 2016 con casa agibile); 6 mesi dopo la fine del periodo di sospensione dei pagamenti, per tutti i clienti colpiti dal sisma verificatosi a gennaio 2017 e per quelli colpiti precedentemente con casa inagibile. Entro questo termine Sicme Energy e Gas provvederà ad emettere un’unica fattura che terrà conto delle agevolazioni previste e degli importi eventualmente già pagati. La fattura sarà rateizzata automaticamente, a meno che il cliente non preferisca provvedere al pagamento senza rateizzazione.
  • Relativamente al piano di rateizzazione, Sicme Energy e Gas provvederà a comunicare al cliente il relativo piano rate, contestualmente all’invio della fattura unica e decorrerà dalla data di emissione della medesima. La stessa sarà rateizzata in 24 mesi senza interessi (a decorrere dalla data di emissione della fattura unica), coerentemente con la periodicità di fatturazione applicata al cliente finale (sulla base di rate non inferiori a 20,00€ e se l’importo complessivo è almeno di 50,00 €). Il cliente potrà richiedere anche di effettuare il pagamento della fattura unica in maniera non rateizzata. Per ogni ulteriore chiarimento è possibile chiamare il call center di Sicme Energy e Gas al numero verde 800 453 300.

Elenco allegati/Moduli:

Allegato 1: elenco dei comuni colpiti dal sisma del 24 agosto 2016
Allegato 2: elenco dei comuni colpiti dal sisma del 26 ottobre 2016
Allegato 2bis: elenco dei comuni colpiti dal sisma del 18 gennaio 2017
Allegato 3: Modulo da scaricare per proroga sospensione termini di pagamento.
Allegato 4: Modulo da scaricare per autodichiarazione per Comuni Teramo, Rieti, Ascoli Piceno, Macerata, Fabriano e Spoleto.
Allegato 5: Modulo da scaricare per autodichiarazione per Comuni delle Regioni Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria esclusi da allegato 1 e 2.
Allegato 6: Modulo da scaricare per autodichiarazione per forniture relative ad abitazioni di residenza.
Allegato 7: Modulo da scaricare per autodichiarazione per forniture relative a MAP/ forniture temporanee ad uso abitativo.
Allegato 8: Modulo da scaricare per autodichiarazione per fornitura con portabilità.

Riferimenti normativi :
Sito AEEGSI http://www.autorita.energia.it/it/index.htm
Delibera 252/2017 - http://www.autorita.energia.it/it/docs/17/252-17.htm
Presentazione AEEGSI misure adottate http://www.autorita.energia.it/allegati/docs/17/252-17slide.pdf

Iscriviti alla newsletter.

Scoprirai tanti consigli utili su come usare al meglio la tua energia.
Sarai informato su promozioni ed offerte.

Vista l'Informativa Privacy presto il consenso .